11Mag
Due Diligence valutazioni fornitori
By: investigazioni-italia-mm Acceso: 11 maggio 2018 In: Articoli, News, Senza categoria Comments: 0

Valutare i fornitori con 10 semplici C. Era questa l’idea di Ray Carter, direttore di DPSS Consultants, quando nel lontano 1995 stilò un primo elenco delle 7 C necessarie a profilare i fornitori, sulla rivista “The Journal of Purchasing and Supply Management”, portando, poco dopo, il loro numero a 10.

Secondo il modello di Carter, bastano 10 C per avere una panoramica completa sui potenziali fornitori.

Una semplice lista di controllo che aiuterebbe a definire le esigenze delle organizzazioni, capire in che modo i fornitori possono soddisfarle e identificare il fornitore giusto.

Quali sono queste 10C?

Competency (Competenza)
Capacity (Capacità)
Commitment (Impegno)
Control (Controllo)
Cash (Contanti)
Cost (Costo)
Consistency (Consistenza)
Culture (Cultura)
Clean (Trasparenza)
Communication (Comunicazione).

Sono passati oltre 20 anni da questo modello, che oggi dovrebbe essere integrato e aggiornato con una nuova C: la Credibility.

Il fornitore è CREDIBILE? Ha cioè davvero maturato nel tempo le competenze e gli standard qualitativi con cui si presenta? Le opinioni e le esperienze condivise confermano queste competenze? Ci sono degli aspetti o dei lati non evidenti che potrebbero invalidare le conoscenze acquisite? La Credibility ha anche a che fare con gli aspetti etici e reputazionali, il rispetto della normativa anticorruzione, l’immagine pubblica dell’azienda, asset intangibili e strategici che sempre più dipendono da fattori esterni e non controllabili.

Un’azienda organizzata, attenta alla propria attività di supply chain, dovrebbe quindi adottare un processo interno di validazione dei fornitori che davvero sia capace di spaziare dalla valutazione delle competenze e della consistenza, al monitoraggio degli aspetti di Credibility. L’attività investigativa mirata di Investigazioni Italia® contribuisce a questa importante attività di validazione, attraverso un’analisi specialistica non solo economica e finanziaria, ma anche commerciale, reputazionale e legale, in riferimento alle problematiche corruzione e riciclaggio (D.Lgs. 190/2012 e D.Lgs. 231/2007).

Per approfondimenti: Due Diligence per la Valutazione dei Fornitori